La Furia della natura sull’opera dell’uomo. La risposta nell’arte di Fabrizio Cicero

 In Ricerche

Il siciliano Fabrizio Cicero è uno degli artisti più apprezzati nel contesto nazionale. Vale la pena osservare come sta affrontando questa fase di interesse per il suo lavoro, analizzando alcune opere dagli arbori della sua filosofia artistica fino ad oggi.

Ciò che ha sempre affascinato Fabrizio Cicero è il sottile confine tra la percezione del bello e del brutto, la volontà di metabolizzare il brutto come affascinante, attraverso una percezione relativo-oggettiva. Fabrizio Cicero analizza la labile barriera che esiste tra il concetto di bellezza e quello di orrore, metafore giocose dei conflitti dell’uomo, e per spiegare questo confine spesso prende in prestito dalla natura la capacità di evolversi e di sopravvivere in contesti inquinati dalla presenza dell’uomo.

In ogni epoca artisti, filosofi, esteti si sono imbattuti nella dimensione del bello, grazie alle loro teorie è possibile ricostruire una storia delle idee estetiche legate a questo concetto. Diversamente è accaduto con il brutto. . . . .

> Continua a leggere

Post recenti