Tra l’artista e il modello, una lettura psicologica delle dinamiche creative

 In Contributi

 

Note preliminari ad un’indagine complessa
Un’intimità tenuta a distanza: il caso Vermeer
Frammenti di un rapporto amoroso nei dipinti di Goya
Andy Warhol e le sue modelle: l’artista è un vampiro?

Il ciclo di incontri che si è svolto negli spazi della Galleria Percorsi tra il 4 e il 21 giugno dello scorso anno ha posto al centro un aspetto particolare del processo creativo: il rapporto che si instaura tra l’artista e la persona che funge da modello per l’opera. In maniera esplicita nella ritrattistica ma tendenzialmente tutte le volte che un artista si misura con la rappresentazione della figura umana, quella del modello è infatti una presenza centrale.
Per illustrare il tema si è scelto di partire dall’esperienza di Jan Vermeer, Francisco Goya e Andy Warhol. Si tratta di artisti cronologicamente distanti ma emblematici, oltre che per il loro contributo alla storia dell’arte, per la risonanza del contatto che, in modo diverso, hanno stabilito con chi ha posato per loro, oppure, nel caso specifico di Vermeer, per la peculiare capacità di stimolare il pubblico a fantasticare sulle presenze misteriose delle sue opere e sui rapporti intercorsi tra questi personaggi e il pittore.

> Continua a leggere

Post recenti