IN BILICO FRA OPPOSTI. Note stonate del dolore mentale

 In La cura dell’arte / L’arte della cura

L’arte e la letteratura, discipline che insegno da anni ormai nelle aule di un liceo di provincia, affondano le proprie profonde radici nei topos che di volta in volta danno forma alla percezione, e alla conseguente fruizione, anche di quanto
è ritenuto scarto rispetto all’umano tradizionalmente inteso, nella costante tendenza dell’uomo a riempire il vuoto, anche di senso, intrinseco alla finitudine delle cose create.  Si pensi, in merito, all’horror vacui di barocca memoria. Il vuoto, e il silenzio, cioè rispettivamente, come ebbe a dire Leopardi, gli
“interminati spazi (…) . . .

< Continua a leggere

 

Immagine: Gustave Dorè, Don Chisciotte contro i mulini a vento, 1882

Post recenti