CAMERE CON VISTA

 In Intorno all’origine

 

La vita balneare è ripresa, dopo mesi in cui il magnifico palcoscenico marino ci era stato precluso. Ma il mare, incurante delle nostre vicende,  ci attendeva nel respiro di brezza del suo abbraccio infinito.

Durante l’isolamento dalla pandemia, gli interni delle nostre case si sono affacciati sugli schermi digitali a raccontare il piccolo confort delle nostre reclusioni, tra il salotto, la cucina, lo studio, gli oggetti della quotidianità, le atmosfere intime del vivere. Camere con vista. Librerie, stampe e quadri alle pareti, fotografie incorniciate, un gatto di casa acciambellato
davanti al computer, l’affaccio dalla finestra su balconi, cortili, scorci urbani sconosciuti da cui si è anche cantato in coro.   E questo mi riporta ad altre camere, una esperienza originaria che ha incanto e sapore malinconico.
Ho vissuto nei mesi estivi, fino ai miei 18 anni, nella pensione dei miei genitori in una località turistica sull’Adriatico. I bagnanti, persone forestiere, diventavano a poco a poco prossime e intime, quasi di famiglia.  Con alcuni

<Continua a leggere

Post recenti