IN ORIGINE ERA IL COLORE. Una conversazione con Alfonso Fratteggiani Bianchi

 In Raccordi, Rubriche

Alfonso Fratteggiani Bianchi nasce a Perugia nel 1952. Da giovane soggiorna per lunghi periodi a Roma, dove frequenta diverse scuole e assorbe le meraviglie della capitale; e in seguito a Firenze, dove si misura con la grandiosità del Rinascimento. Cresce nel segno della musica e dell’arte, interessandosi alle correnti che attraversano la seconda metà del secolo. Durante una lunga permanenza di sei anni a Colonia, in Germania, si apre alla musica contemporanea.
É il contatto con la realtà tedesca che lo spinge ad appassionarsi ai suoni non convenzionali, e in modo particolare al violoncello. É di questo periodo, in Germania, la conoscenza fortunata e prolifica con Ulrike Brand – allora giovane musicista, oggi affermata concertista – che diverrà presto sua moglie. Poi l’incontro con il grande violoncellista Siegfried Palm – suo unico Maestro, come ribadisce ancora oggi in questa intervista – che teneva allora seminari di perfezionamento in tutta Europa e lo porta a diretto contatto con il centro sismologico della musica contemporanea. . . . .

> Continua a leggere

Post recenti